Descrizione

Vivrete in una casa-simbolo dell’intellighenzia romana e italiana, tra le mura che sono state il primo salotto d’artista della città, nato negli anni ’90. Una dimora seicentesca curata in ogni dettaglio per renderla la straordinaria home contemporary gallery che di fatto è. Stiamo parlando della casa affacciata sulla torre del Borromini, l’abitazione di una nota collezionista d’arte contemporanea, mecenate e art event manager. Una donna che ha prodotto per Rai SatArt e Rai Trade la serie “Self portrait” dedicata ai più famosi artisti contemporanei e che ha ricevuto la Targa del Presidente della Repubblica per il miglior documentario sull’arte contemporanea italiana con il film su Michelangelo Pistoletto. Nel salotto di questa sorta di “sparring partner” sono passati personaggi del calibro di Eliseo Mattiacci, Claudio Abate, Gianni Dessì, Piero Pizzi Cannella, Daniela Lancioni, Fabio Mauri, Anna Coliva, Bianca Attolico, Mirta D’Argenzio, Mario Codognato, Fabio Capello, Serena Dandini. Potrete toccare con mano il grande tavolo di ceramica verde di Giacinto Cerone, dove gli invitati poggiano i loro cocktails mentre si fa musica o si gioca a Calcio Balilla durante gli open house. Ines ricorda di quando Nobuyoshi Araki, il maestro giapponese della fotografia, dopo la sua performance alla Calcografia di Palazzo Fontana di Trevi passò la serata a scattare polaroid agli ospiti. O di quando, appena ventenne, incontrò per caso Schifano in un Tribunale: lui le chiese di posare nuda, lei disse no, ma fu l’inizio di una grande, lunga amicizia. Sono aneddoti che respirerete aggirandovi tra i muri di questa casa, penetrata in ogni suo spazio dalla collezione d’arte, fino dentro le toilette: strepitosi Ontani, Abramovic, Chen Zeng. Perfino la carta da parati, il lampadario storto in sala da pranzo, il sistema di illuminazione di Eliseo Mattiacci nel grande salotto dove una sera si girava tutti intorno al laser rosso di Maurizio Mochetti, sono tutte opere uniche, fatte apposta per Ines e la sua casa, site specific. Come la scala di ferro che porta alla terrazza o il giardino di aloe sotto al lucernaio.

Read more

Data la presenza di opere originali, non sono ammessi bambini fino ai 10 anni. 

Posizione

Servizi

  • Toaster
  • Dishes & Utensils
  • Dish Washer
  • Washing Machine
  • WIFI Internet
  • Elevator in Building
  • balcony
  • Cos'è incluso? Più di quanto tu possa immaginare.

    Benvenuto personale

    Accogliamo tutti gli ospiti di persona direttamente all’appartamento selezionato oppure al The Grand Club situato nel cuore della città

    Pulizia quotidiana e cambio biancheria

    Pulizia giornaliera, cambio biancheria per assicurarci che rientri in una casa perfettamente pulita

    Biancheria e prodotti di lusso

    Ogni appartamento è preparato con bianchieria di lusso, prodotti da bagno e asciugamani di pregio

    Chiedi ad Alfred 24/7

    Staff locale disponibile 24/7 per qualsiasi richiesta

    E molto altro

    • Tutti nostri appartamenti sono completamente forniti con tutti i comforts, per farti sentire a casa
    • Dotazione di wi-fi
    Kit colazione a seconda delle vostre richieste
    Accesso al The Grand Club - uno spazio dedicato per prenotare le tue esperienze, rilassarsi o lavorare in un’area privata

    Personalizza il tuo soggiorno

    A cavallo sull’Appia Antica

    595.00

    Una passeggiata a cavallo come antichi viaggiatori, un’escursione romantica lungo la direttrice che anticamente univa la Capitale al sud dell’Impero. Un tansfert privato vi condurrà fino al maneggio sull’Appia Antica e poi, con una nostra guida, percorrerete su un destriero un tragitto intriso di storia e fascino, prossimo ad ottenere il riconoscimento UNESCO come Patrimonio dell’Umanità.

    Una passeggiata a cavallo come antichi viaggiatori, un’escursione romantica lungo la direttrice che anticamente univa la Capitale al sud dell’Impero. Un tansfert privato vi condurrà fino al maneggio sull’Appia Antica e poi, con una nostra guida, percorrerete su un destriero un tragitto intriso di storia e fascino, prossimo ad ottenere il riconoscimento UNESCO come Patrimonio dell’Umanità.

    Mindfulness e poesia a domicilio

    559.00

    Sdraiati sul vostro letto, vestiti e ad occhi chiusi, verrete guidati dalle digitopressioni di un’esperta terapista e dalle melodie e parole più toccanti delle canzoni e delle poesie italiane, interpretate da un’artista di grande spessore, attraverso un’emozionante esperienza di “rilassamento ispirato”, ossia la distensione delle tensioni fisiche e emotive della giornata ma anche la sollecitazione emozionale tipica dello stato di ispirazione. Il lavoro sui vari meridiani e sulla circolazione energetica restituirà vitalità ad ogni organo del vostro corpo rendendovi aperti alla percezione emotiva, mentre le parole di Domenico Modugno, Mina, Patti Pravo, Luigi Tenco, Dante, Gaber, Benigni, Collodi, Tomasi di Lampedusa, Dario Fo, Boccaccio, e tanti altri, vi trasporteranno dritti al centro del vostro cuore.

    Sdraiati sul vostro letto, vestiti e ad occhi chiusi, verrete guidati dalle digitopressioni di un’esperta terapista e dalle melodie e parole più toccanti delle canzoni e delle poesie italiane, interpretate da un’artista di grande spessore, attraverso un’emozionante esperienza di “rilassamento ispirato”, ossia la distensione delle tensioni fisiche e emotive della giornata ma anche la sollecitazione emozionale tipica dello stato di ispirazione. Il lavoro sui vari meridiani e sulla circolazione energetica restituirà vitalità ad ogni organo del vostro corpo rendendovi aperti alla percezione emotiva, mentre le parole di Domenico Modugno, Mina, Patti Pravo, Luigi Tenco, Dante, Gaber, Benigni, Collodi, Tomasi di Lampedusa, Dario Fo, Boccaccio, e tanti altri, vi trasporteranno dritti al centro del vostro cuore.

    Tra i vicoli del Centro Storico

    369.00

    La vostra guida privata vi verrà a prendere a casa per una passeggiata tra le scorciatoie più pittoresche alla scoperta della bellezza altisonante di piazza Venezia, il fascino storico del Pantheon, la curiosa leggenda che avvolge la Torre della Scimmia e la sua lanterna sempre accesa, la dolce vita di Piazza di Spagna, via Margutta per respirare aria d’arte e mestieri. Luoghi simbolo della città Eterna, come pure i suoi negozi artigianali, gli alimentari con le loro delizie culinarie tipiche, le gelaterie e i caffè frequentate quotidianamente dai romani.

    La vostra guida privata vi verrà a prendere a casa per una passeggiata tra le scorciatoie più pittoresche alla scoperta della bellezza altisonante di piazza Venezia, il fascino storico del Pantheon, la curiosa leggenda che avvolge la Torre della Scimmia e la sua lanterna sempre accesa, la dolce vita di Piazza di Spagna, via Margutta per respirare aria d’arte e mestieri. Luoghi simbolo della città Eterna, come pure i suoi negozi artigianali, gli alimentari con le loro delizie culinarie tipiche, le gelaterie e i caffè frequentate quotidianamente dai romani.

    Alla scoperta dei gatti romani

    646.00

    Era il 1929 quando, a Largo di Torre Argentina, vennero fuori dalla terra le vestigia del passato, riportando alla luce il luogo dove si ritiene si avvenuta l’uccisione di Cesare. Nello stesso anno, i randagi capitolini cominciano a rifugiarsi tra le rovine: una guida vi farà conoscere il luogo dove i felini della città trovano riparo e cure da parte dei tanti volontari, perché Roma è anche questo. Guardate nel frattempo “Gli Aristogatti” in italiano e ascoltate il fluente romanesco del mitico protagonista Romeo: se avrete fortuna, vi verrà incontro, è il più autorevole della rinomata colonia di gatti della Capitale.

    Era il 1929 quando, a Largo di Torre Argentina, vennero fuori dalla terra le vestigia del passato, riportando alla luce il luogo dove si ritiene si avvenuta l’uccisione di Cesare. Nello stesso anno, i randagi capitolini cominciano a rifugiarsi tra le rovine: una guida vi farà conoscere il luogo dove i felini della città trovano riparo e cure da parte dei tanti volontari, perché Roma è anche questo. Guardate nel frattempo “Gli Aristogatti” in italiano e ascoltate il fluente romanesco del mitico protagonista Romeo: se avrete fortuna, vi verrà incontro, è il più autorevole della rinomata colonia di gatti della Capitale.

    Il razionalismo urbano dell’Eur

    650.00

    “Eur”, il suo nome è l’acronimo di Esposizione Universale Europea. E non è un caso, perché il quartiere è stato creato proprio per ospitare l’evento omonimo nel 1942. Progettato nel 1935, verrà ultimato solo 15 anni dopo, a guerra finita. Dominato dal razionalismo urbano e dall’architettura che richiama chiaramente lo stile del periodo romano di epoca classica, tipico del periodo fascista, l’Eur ha ritrovato negli ultimi anni una nuova stagione di splendore, grazie anche a interventi architettonici di elevato valore come la Nuvola dell’architetto Massimiliano Fuksas. La passeggiata terminerà con la visita del mercatino rionale domenicale, delizioso coacervo di anticaglie e antiquariato.

    “Eur”, il suo nome è l’acronimo di Esposizione Universale Europea. E non è un caso, perché il quartiere è stato creato proprio per ospitare l’evento omonimo nel 1942. Progettato nel 1935, verrà ultimato solo 15 anni dopo, a guerra finita. Dominato dal razionalismo urbano e dall’architettura che richiama chiaramente lo stile del periodo romano di epoca classica, tipico del periodo fascista, l’Eur ha ritrovato negli ultimi anni una nuova stagione di splendore, grazie anche a interventi architettonici di elevato valore come la Nuvola dell’architetto Massimiliano Fuksas. La passeggiata terminerà con la visita del mercatino rionale domenicale, delizioso coacervo di anticaglie e antiquariato.

    Street Art con i writers

    745.00

    Sten & Lex recuperano frammenti di arte classica per riproporla in modo estremamente soggettivo. Rigorosamente in incognito, proprio come Banksy, che per altro li ha invitati al Cans Festival di Londra, un festival sullo stencil dove hanno partecipato tutti i più grandi rappresentanti del mondo. Saranno gli artisti stessi, che per altro hanno iniziato la loro carriera proprio a Roma, ad accompagnarvi per ammirare i loro stencil e incisioni a cielo aperto. L’itinerario prevede un giro in limousine attraversando vari quartieri, dalla Garbatella a Ostiense, passando per San Lorenzo e Prati, percorrendo Tor Pignattara e il quartiere Salario – Nomentano, alla scoperta di muri mozzafiato. Il tour si concluderà direttamente nel loro studio, dove verrà mostrata la loro tecnica unica.

    Sten & Lex recuperano frammenti di arte classica per riproporla in modo estremamente soggettivo. Rigorosamente in incognito, proprio come Banksy, che per altro li ha invitati al Cans Festival di Londra, un festival sullo stencil dove hanno partecipato tutti i più grandi rappresentanti del mondo. Saranno gli artisti stessi, che per altro hanno iniziato la loro carriera proprio a Roma, ad accompagnarvi per ammirare i loro stencil e incisioni a cielo aperto. L’itinerario prevede un giro in limousine attraversando vari quartieri, dalla Garbatella a Ostiense, passando per San Lorenzo e Prati, percorrendo Tor Pignattara e il quartiere Salario – Nomentano, alla scoperta di muri mozzafiato. Il tour si concluderà direttamente nel loro studio, dove verrà mostrata la loro tecnica unica.

    Il quartiere delle fate con una giornalista speciale

    559.00

    Non è un vero è proprio quartiere, ma un insieme di 26 edifici e 17 villette. È un mondo dentro un mondo, il quartiere Coppedè, perché tante e diverse sono le caratteristiche di questo pastiche di stile tra via Nomentana e via Salaria. Un angolo di Roma dove sembra essere possibile vivere un’atmosfera surreale e magica. La suggestione è dovuta alla svariata commistione di stili architettonici con cui sono state progettate le strutture che formano questo bizzarro, inaspettato e sorprendente quartiere. Famoso perché nella Fontana delle rane di piazza Mincio si immersero i Beatles dopo un concerto al vicino storico club Piper. Terrorizzante, tanto da indurre Dario Argento a usarlo come scenario per alcuni film horror. Avvolto da mistero e da un’aurea inquietante, forse anche per il dramma attorno al suo creatore, Gino Coppedè, morto suicida. Resta un itinerario carico di sensazioni ed emozioni travolgenti che non può passare inosservato.

    Non è un vero è proprio quartiere, ma un insieme di 26 edifici e 17 villette. È un mondo dentro un mondo, il quartiere Coppedè, perché tante e diverse sono le caratteristiche di questo pastiche di stile tra via Nomentana e via Salaria. Un angolo di Roma dove sembra essere possibile vivere un’atmosfera surreale e magica. La suggestione è dovuta alla svariata commistione di stili architettonici con cui sono state progettate le strutture che formano questo bizzarro, inaspettato e sorprendente quartiere. Famoso perché nella Fontana delle rane di piazza Mincio si immersero i Beatles dopo un concerto al vicino storico club Piper. Terrorizzante, tanto da indurre Dario Argento a usarlo come scenario per alcuni film horror. Avvolto da mistero e da un’aurea inquietante, forse anche per il dramma attorno al suo creatore, Gino Coppedè, morto suicida. Resta un itinerario carico di sensazioni ed emozioni travolgenti che non può passare inosservato.

    Arte contemporanea a porte chiuse con il gallerista

    745.00

    Un itinerario per degustare i più importanti champenoise italiani e alcune prelibatezze nostrane in uno scenario suggestivo ed emozionante. Un’esperienza sensoriale tra le opere d’arte della mostra in corso dell’avveniristica galleria Howtan Space che rimarrà chiusa al pubblico (come pure il lounge bar l’Hlab, arredato con una collezione di bottiglie che la Dom Pérignon ha dedicato ad Andy Warhol e che sono state esposte anche al Moma di NY) per garantire l’ebbrezza di un momento irripetibile.

    Un itinerario per degustare i più importanti champenoise italiani e alcune prelibatezze nostrane in uno scenario suggestivo ed emozionante. Un’esperienza sensoriale tra le opere d’arte della mostra in corso dell’avveniristica galleria Howtan Space che rimarrà chiusa al pubblico (come pure il lounge bar l’Hlab, arredato con una collezione di bottiglie che la Dom Pérignon ha dedicato ad Andy Warhol e che sono state esposte anche al Moma di NY) per garantire l’ebbrezza di un momento irripetibile.

    Hai dubbi? Contattaci!

    Lasciaci la tua mail e ti ricontatteremo non appena possibile.

    La tua richiesta è stata inviata con successo!
    Si è verificato un errore. Riprova.